A doppia velocità

La nostra vita era già abbastanza frenetica prima che whatsapp avesse la brillante idea di inserire le velocità doppia per ascoltate i messaggi vocali.

Era proprio necessario ricordarci che non abbiamo neanche il tempo per avere una conversazione normale, già abituati a quelle in differita, adesso pure a velocità aumentata.

Ci ho messo quasi una settimana a capire il reale utilizzo del numero 2 a lato del messaggio. E mi vanto anche di essere abbastanza smart.

Lo scoop me l’ha dato la mia Sister – in Crime – che pur essendo a conoscenza della velocità con cui parlo normalmente ha affrontato la prova estrema di sentirmi a velocità doppia. THE BRAVE. Io quando mi risento a velocità normale a mala pena capisco che dico. Forse dovevano inserire la velocità 0,5 per i casi particolari come il mio.

Una sola domanda mi sorge. WARUM? come diceva Marlene Dietrich.

Non mi sembra che con tutti questi dispositivi la qualità della comunicazione negli anni sia migliorata. Mi chiedo come sia passata da sentire per ore al telefono le amiche al non ho ancora risposto al vocale di 3 gg fa? Rivoglio le interminabili telefonate mentre aspetto l’autobus, le telefonate inutili,ma tanto terapeutiche e rimpiango anche quelle lunghissime telefonate in cui si cercava di decidere dove andare per poi finire nello stesso posto della sera prima. Era sorprendente sapere che dopo 8 telefonate avevamo ancora qualcosa da dirci la sera.

La velocità 2 non aiuta a stare al passo con la velocità della vita, fondamentalmente è solo un modo più veloce di liquidare i monologhi che facciamo davanti a un microfono integrato.

Rivoglio la diretta e a velocità standard, senza la possibilità di andare avanti e indietro, voglio avere il diritto di dire cavolate one shot.